La nuova vita tutta centrata su internet e la tecnologia

La nuova vita tutta centrata su internet e la tecnologia

La nuova vita è tutta concentrata sulla  tecnologia, sui cellulari e sulle applicazioni che permettono di svolgere qualunque attività direttamente da casa propria senza doversi spostare.

Ovviamente la tecnologia aveva già una fetta importante nella nostra vita ma non in quella di tutti. C’era chi si fidava ciecamente e chi no. C’era chi faceva tutto tramite internet, gli smartphone piuttosto che di presenza. Per esempio? Acquistare vestiti. E poi c’era chi non si riesca per niente. Nel settore della ristorazione non in tutta Italia si poteva acquistare cibo facendolo arrivare fino a casa tranquillamente, insomma tecnologia non faceva parte delle nostre vite a 360° come da adesso in poi. Possiamo quindi affermare che con l’arrivo del coronavirus sono cambiate tantissime cose, la maggior parte sono negative. Ad esempio il dubbio su ciò che sarà del nostro futuro. Qualcosa che invece possiamo assolutamente considerare positiva è che molte attività hanno ridotto i tempi e oggi si svolgono in modo più semplice e rapido. Un vantaggio per tutti.

La nuova vita: prenotazione da casa e fasi ridotte

La nuova vita è cambiata a tratti in meglio, a tratti in peggio. Per esempio se una volta andare al ristorante o in pizzeria era stressante prima per la prenotazione, poi per l’attesa in sala, poi per pagare, oggi è tutto diverso. Si può prenotare qualunque cosa direttamente dal proprio smartphone da casa oppure essendo presenti in sala.Il ristorante, agriturismo, pizzeria che sia, provvederà a caricare menù online. Da questi la gente potrà tranquillamente scegliere. La stessa cosa vale per il ritiro dei pacchi o per tutti i servizi postali per i quali conosciamo i tempi lunghissimi.

Oggi non è più così. Basta avere uno smartphone tra le mani e per prenotare, arrivare in posta o a ritirare un pacco presso una società, un’azienda privata, per finire tutto in pochi minuti e tornare tranquillamente a casa dedicandosi ad altro. Perché non è stato fatto così tutti quanto anche prima del virus? Perché non velocizzare il tutto e abbattere i tempi morti?

Non esistono più i tempi di attesa anche nelle consegne

Ma ciò che realmente è importante è che sono stati ridotti i tempi di consegna dei pacchi direttamente a casa. Se un tempo si parlava di 3 giorni sicuri oggi di parla di un giorno e basta.

In realtà il servizio è stato velocizzato per quanto riguarda le farmacie durante il lockdown e per questo si è diventati esperti nell’offrire alle famiglie che avevano necessità in tempi brevi. La cosa è stata allargata a tutti i settori e il servizio è rimasto anche post quarantena.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *