Xiaomi punta sull’elettrocromia, l’azienda cambia colore

Xiaomi punta sull’elettrocromia, l’azienda cambia colore

Xiaomi promette una novità grandiosa ai suoi affezionati clienti che chiedono sempre di più

Xiaomi va verso una nuova tecnologia che si chiama elettrocromia. Questa tecnologia innovativa sfrutta l’utilizzo di una lega a base di ossido di tungsteno contenuta dentro un vetro. In questo modo applicando una tensione elettrica al materiale si può cambiare il suo colore o la tonalità del prodotto andando addirittura da un colore opaco ad uno totalmente trasparente. Potrebbe sembrare alquanto banale o inutile, in realtà basta immaginare di applicare questo sistema alla scocca posteriore del proprio smartphone per avere un cellulare Xiaomi sempre diverso senza spendere nulla in più.

L’indiscrezione è arrivata nelle scorse ore mediante il social network cinese Weibo che parla già dell’avvio della fase test di uno smartphone davvero molto avanti. Tutto questo può voler dire una sola cosa, ovvero che il cellulare con caratteristiche ultra moderne potrebbe addirittura essere rilasciato tra pochissimo sul mercato, forse questione di qualche mese. La trova del cambio di colore per le back cover è una tra le più interessanti soprattutto per i produttori che tendono a proporre qualcosa di nuovo in questo momento soprattutto a livello estetico. D’altronde è chiaro che oggi chi cambia smartphone lo fa soprattutto perchè si è stancato del precedente, delle sue caratteristiche, del suo aspetto. Cambiare cover non basta più.

Vivo S10, soluzione termocromia applicata

Già a metà luglio in realtà una soluzione simile è stata già adottata. La si trova su Vivo S10, che però non sfrutta l’elettrocromia ma la termocromia. In parole povere è la stessa tecnologia che permette alle tazze di cambiare colore quando si scaldano. Il concetto è lo stesso, si applica una variazione di temperatura e con essa a cambiare è anche il colore: l’evoluzione delle back cover cangianti.

L’elettrocromia è totalmente diversa, con OnePlus ed il Concept One si mettono in atto le potenzialità di questa tecnologia che può essere sfruttata al massimo soprattutto per tenere nascosti i moduli fotografici posteriori. Xiaomi potrebbe adottare la soluzione a breve entrando nella logica di offrire un design con impatto visivo realmente nuovo, migliore, rispetto a tutto ciò che offre oggi il mercato. Gli appassionati di smartphone, di tecnologia, oggi non si accontentano, vogliono sempre di più e Xiaomi lo sa. Per questo procede con una trovata dietro l’altra cercando di dare il massimo. Adesso la domanda che ci si pone è la seguente: ci sarà un cambio di prezzi? A questa domanda almeno per il momento non segue alcuna risposta.

Please follow and like us:

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!